VENDEMMIA.

La vendemmia si svolge lungo l’arco di circa 40 giorni, solitamente dalla prima settimana di settembre fino alla seconda settimana di ottobre.

  1. Si comincia con il Merlot, a fine Agosto o inizio Settembre, interamente destinato all’assemblaggio del Montecucco Rosso.Segue la prima vendemmia di Sangiovese e di Colorino, al raggiungimento di una buona maturità tecnologica (equilibrio zuccheri – acidi dell’uva), in modo da ottenere vini con gradazione alcolica minore, maggiore acidità ma anche meno colorati e leggermente tannici. Sono le uve destinate alla produzione dei Morellino di Scansano “Dù Galli” (integralmente), “Passera” (in larga parte) e “Poggio Trevvalle” (per una piccola percentuale).
  2. Il Sangiovese vendemmiato nell’ultima settimana di settembre o ai primi di ottobre è invece vendemmiato al raggiungimento della perfetta maturazione fenolica (livello di maturazione di polifenoli, antociani e dei tannini dei vinaccioli dell’uva), in modo da ottenere vini più intensamente colorati e con tannini molto morbidi e dolci ma anche con più alta gradazione alcolica. Sono le uve destinate alla produzione del Morellino di Scansano d.o.c.g. “Poggio Trevvalle” (in larga parte), “Passera” (per una piccola percentuale) e all’Igt “Anema e Core”.
  3. Durante l’ultima settimana di Settembre o nella prima di Ottobre si vendemmia l’uva prodotta dalla vigna più vecchia dell’azienda che misura poco meno di un ettaro e mezzo, di cui circa il 90% è Sangiovese ed il restante 10% Cabernet Sauvignon e Grenache (in Maremma chiamato anche Alicante). Le tre varietà d’uva sono raccolte insieme e co-fermentano ed il vino che se ne ottiene è destinato solo al Morellino di Scansano “Poggio Trevvalle” ed eventualmente al Morellino Riserva “Larcille” (prodotto solo in annate eccezionalmente buone sia per qualità che per quantità).
  4. Chiudono la vendemmia la raccolta del Cabernet Sauvignon piantato sul versante Nord di Poggio Trevvalle e interamente destinato all’assemblaggio del Montecucco Rosso d.o.c.