CROMATOGRAFIA.

La cromatografia mostra un’ottima proporzione tra le zone con un buon sviluppo della zona periferica. Si denota una discreta compenetrazione tra tutti i settori, quindi i processi del ciclo dell’azoto di demolizione/organicazione sono sufficientemente fluidi.

Il colore é bruno abbastanza acceso con tonalitá gialline e accenni di marrone nella zona interna e centrale senza evidenziare tonalitá grige: la vitalitá é buona e non si evidenziano fenomeni di mineralizzazione.
La zona mediana evidenzia una presenza di sostanza organica in buon rapporto con le altre fasi di umificazione.
La zona periferica é particolarmente sviluppata, anche se i colori sono molto sfumati. I brown spots sulle punte sono moderatamente visibili, quindi l’attività microbica è presente, ma non sufficente a trasformare tutta la s.o. contenuta nel terreno.

La struttra fisica appare buona (presenza di canalizzazioni radiali nell’immagine leggermente interrotte nel passaggio tra la zona centrale e quella interna).